camisas de mujer polo ralph lauren Oggi riderebbe dell’estintore

ralph lauren jacket Oggi riderebbe dell’estintore

Sono trascorsi 15 anni dalla morte di Carlo Giuliani durante il G8 di Genova, ma quella ferita inferta all’Italia resta ancora aperta. Prova ne il fatto che anche un semplice tweet che accenni ai fatti di Piazza Alimonda pu scatenare l’inferno. Vittima inconsapevole della solita guerra tra fazioni stata la regista Francesca Archibugi, che con un post su Twitter ha fatto letteralmente imbestialire chi condivideva le battaglie politiche del ragazzo ucciso dal carabiniere Mario Placanica. “Carlo Giuliani oggi ha 38 anni”, scrive Archibugi. “Lavoro, figli, giornate belle e brutte come tutti. Ride del ragazzino con l’estintore. Non pi estremista”

Il tweet scatena la polemica

Un messaggio che, appunto, ha riaperto una ferita. E’ come se la regista, accusano i pi, volesse mostrare un’immagine fuorviante di Giuliani, l’immagine “di uno che la morte se l’ cercata”, la stessa che i difensori delle forze dell’ordine hanno da sempre utilizzato per sostenere la loro versione dei fatti. “In quindici anni, che sono un bel po’ di vita, scrive la giornalista e conduttrice di Rai Radio3, Loredana Lipperini, “ci sono quelli che non si sono mai presi la briga di andare a informarsi su Carlo Giuliani, e ancora razzolano per la rete dicendo che s, se l’ cercata, e una zecca in meno. Eppure la possibilit di informarsi c’era, e c'”, aggiunge sul blog Lipperatura.

Nella polemica interviene anche lo scrittore Erri De Luca, che definisce addirittura “un oltraggio” il tweet che la regista ha dedicato a Carlo Giuliani. “L’accostamento del verbo ‘ridere’ a questa vicenda un oltraggio alla sua morte e al lutto di molti”, commenta tramite l’Huffington Post. Poi la precisazione. “Carlo Giuliani non morto mentre maneggiava un estintore. E’ stato ucciso da un carabiniere in servizio di ordine pubblico che gli ha sparato a distanza ravvicinata con la sua pistola d’ordinanza calibro nove. E’ stato poi calpestato dal Defender guidato da un altro carabiniere”, conclude De Luca.

Chiuso il profilo Facebook di Zerocalcare

L’anniversario dei fatti del G8 ha creato qualche grattacapo anche al fumettista Zerocalcare, al secolo Michele Rech, che si visto bloccare il profilo Facebook solo per aver pubblicato un post su un’iniziativa in memoria dello stesso Carlo Giuliani. Pur non contenendo offese o giudizi, il post ha scatenato una serie di commenti furiosi tra gli utenti “che andavano dalla gioia per il buco in testa a Carlo Giuliani a invettive varie”, come ricorda lo stesso fumettista sul proprio profilo Fb. La conseguenza stata quindi la segnalazione del post, la rimozione del contenuto, e la temporanea chiusura della pagina social.
camisas de mujer polo ralph lauren Oggi riderebbe dell'estintore